Tecnologia / Laser

Sala sterilizzazioni

Lo studio è dotato di un Laser a Diodo (infrarosso di lunghezza d’onda 810nm) con il quale si possono fare piccoli interventi chirurgici anche in assenza di anestesia sfruttando l’effetto antalgico e biostimolante di questo laser. L’utilizzo del laser come strumento di taglio viene promosso in virtù della capacità di eseguire tagli di grande precisione ed esplicare contestualmente una più o meno intensa azione di emostasi. La chirurgia laser si dimostra efficace, relativamente veloce e molto meno traumatica della chirurgia tradizionale con un minimo utilizzo di anestetico. Il Laser a Diodo puo’ essere usato per la frenulectomia, un piccolo legamento formato da muscolo e  mucosa che unisce il labbro fino a raggiungere lo spazio interincisivo sia superiormente che inferiormente, spesso x evitare recidive prima di iniziare un trattamento ortodontico si preferisce rimuoverlo. Altre interessanti utilizzazioni del laser sono in endodonzia e parodontologia. La fibra del laser, grazie alla sua sottigliezza e flessibilità, è ottima per la decontaminazione dei canali radicolari, durante la devitalizzazione in particolar modo nei canali necrotici con infezioni apicali (granulomi). L’altissimo potere sterilizzante permette nei casi di gengiviti, dopo il courettage e la levigatura radicolare di raggiungere un notevole miglioramento in breve tempo con la tecnologia laser. Nella terapia dell’ipersensibilità al caldo/freddo dei colletti dentali. Nei casi di afte e herpes linguali la sterilizzazione dei tessuti infetti dal virus e la loro stimolazione fa del Laser a Diodo lo strumento ideale per questo tipo di lesioni.

Casi clinici trattati con il laser